Abr's No Comment

the right to be let alone - the most comprehensive of rights and the right most valued by civilized men

1 note

La famiglia Bin Laden investe in Italia. Con una operazione da 45 milioni di euro è infatti entrata nella proprietà di un numero consistente di cave di marmo di Carrara. L’operazione sarebbe stata perfezionata soltanto ieri con l’acquisto, da parte della Cpc Marble e Granite Ltd (sede a Cipro, della famiglia Bin Laden) del 50% della società che controlla la Marmi Carrara che, a sua volta, ha la concessione per circa un terzo delle cave di marmo bianco delle Apuane. 

http://www.ilgiornale.it/news/economia/famiglia-bin-laden-compra-cave-marmo-carrara-1042047.html

l’ingegner Bin Laden.

57 notes

breakingnews:

Netanyahu: Israel will destroy Hamas’ tunnels no matter what
Reuters: Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu said on Thursday he would not accept any ceasefire that stopped Israel from completing the destruction of militants’ infiltration tunnels.
Follow more on this story at Breaking News
Photo: An Israeli soldier stands in a tunnel that the Israeli army reportedly discovered and seized on Oct. 7, 2013. (EPA via NBCNews.com)

breakingnews:

Netanyahu: Israel will destroy Hamas’ tunnels no matter what

Reuters: Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu said on Thursday he would not accept any ceasefire that stopped Israel from completing the destruction of militants’ infiltration tunnels.

Follow more on this story at Breaking News

Photo: An Israeli soldier stands in a tunnel that the Israeli army reportedly discovered and seized on Oct. 7, 2013. (EPA via NBCNews.com)

3 notes

toscanoirriverente:

Colleghi a Shati dicono+prove: dopo morte bimbi su giostra a #Gaza arrivati tipi Hamas o altra fazione a ripulire detriti razzo impazzito— gabrielebarbati (@gabrielebarbati) 29 Luglio 2014

Ecco i veri cani rabbiosi, per usare il linguaggio dei loro finanziatori

3 notes

hashtag #kahkahaLe donne turche se la ridono della “raccomandazione” del loro leader, l’islamico ”moderato” Merdogan, di non ridere in pubblico. Ma c’è poco da ridere, e non per molto. Non basterà una risata per seppellirli.

hashtag #kahkaha

Le donne turche se la ridono della “raccomandazione” del loro leader, l’islamico ”moderato” Merdogan, di non ridere in pubblico. Ma c’è poco da ridere, e non per molto. Non basterà una risata per seppellirli.

96 notes

falcemartello:

ajouissance:

wafertubo:

madonnaliberaprofessionista:

Per quello abbiamo rinchiuso quei bambini dentro muri e filo spinato, per quello li abbiamo costretti alla fame di acqua potabile, cibo e medicinali, per quello testiamo su di loro il meglio della tecnologia bellica mondiale sparando a quei bambini come a pesci in un barile.
Perché ci dispiace.

Potrei vomitare.

il testo non dice “we are sorry for killing their children”, il testo dice “we cannot forgive them for forcing us to kill their children”. il punto di vista è sicuramente discutibile, ma almeno si discuta sul testo, e non su una funambolica misinterpretazione di parole molto semplici. fedeltà al testo, grazie!

——-
Difficile pretendere lucidità da qualcuno oltre al livello di conoscenza della lingua inglese, ma tant’è..                                     E comunque, BUONGIORNO!


 
Tastiere trasbordanti pensiero debole precotto e tanto amore per i bimbi (purché non tra le palle loro, s’intende). Perfettamente complementare al mantra di hamas: (con)vince chi lamenti più martiri, quindi si mischino bimbi e razzi, civili e miliziani, che tanto i bovidi Occidentali sono refrattari ai nessi casuali. 
Eppure sanno che assieme ai bimbi-scudo, sarebbero proprio loro compagni le prime vittime di quei nazisti, se solo fossero a tiro: una riprova della loro nevrosi autodistruttiva inconscia. 
Parafrasando: “we will only have solid thinking from compagni conformisti when they hate themselves less than they hate us”.

falcemartello:

ajouissance:

wafertubo:

madonnaliberaprofessionista:

Per quello abbiamo rinchiuso quei bambini dentro muri e filo spinato, per quello li abbiamo costretti alla fame di acqua potabile, cibo e medicinali, per quello testiamo su di loro il meglio della tecnologia bellica mondiale sparando a quei bambini come a pesci in un barile.

Perché ci dispiace.

Potrei vomitare.

il testo non dice “we are sorry for killing their children”, il testo dice “we cannot forgive them for forcing us to kill their children”. il punto di vista è sicuramente discutibile, ma almeno si discuta sul testo, e non su una funambolica misinterpretazione di parole molto semplici. fedeltà al testo, grazie!

——-

Difficile pretendere lucidità da qualcuno oltre al livello di conoscenza della lingua inglese, ma tant’è..                                     E comunque, BUONGIORNO!

 

Tastiere trasbordanti pensiero debole precotto e tanto amore per i bimbi (purché non tra le palle loro, s’intende). Perfettamente complementare al mantra di hamas: (con)vince chi lamenti più martiri, quindi si mischino bimbi e razzi, civili e miliziani, che tanto i bovidi Occidentali sono refrattari ai nessi casuali. 

Eppure sanno che assieme ai bimbi-scudo, sarebbero proprio loro compagni le prime vittime di quei nazisti, se solo fossero a tiro: una riprova della loro nevrosi autodistruttiva inconscia. 

Parafrasando: “we will only have solid thinking from compagni conformisti when they hate themselves less than they hate us”.

(Source: paneliquido)